top of page
  • Writer's picturenada khader

I 6 parchi nazionali egiziani da non perdere





L'Egitto è un Paese naturalmente straordinario, situato nella regione nord-orientale, dove convergono Africa e Asia. Il Mar Mediterraneo si trova a nord e il Mar Rosso a est. Quando si combina la geografia con la ricca cultura e la storia della regione, vorrete trascorrere l'intera vacanza all'aperto esplorando i pacchetti di viaggio gypt.



In Egitto ci sono circa 30 parchi nazionali protetti. Queste aree esistono per il tempo libero e il turismo, ma anche per proteggere la flora, la fauna e la biodiversità autoctone dell'Egitto. I parchi e i luoghi protetti si trovano in tutto il Paese, dal deserto alle regioni vicine alla costa.


Ecco sei dei parchi e delle riserve egiziane più noti e apprezzati che potreste voler visitare al vostro ritorno con i nostri viaggi in Egitto.



Parco nazionale di Ras Mohammad


Il Parco nazionale di Ras Mohammad è stata la prima area terrestre in Egitto a cui è stato conferito lo status di area protetta nel 1983, diventando così la più antica area protetta del Paese. Da qui si possono vedere i golfi di Suez e di Aqaba, e si trova nel punto più meridionale della penisola del Sinai. Lungo la costa si trovano barriere coralline di fama internazionale e le creature e le piante che compongono questo ecosistema.


In realtà, quest'area ospita più di 1.500 specie marine distinte. È una destinazione turistica popolare nella regione e attira molti visitatori per lo snorkeling e le immersioni durante i tour di un giorno a Sharm el Shiekh. Ras Mohammad offre anche pianure, dune di sabbia, montagne e valli da esplorare. È anche possibile trascorrere un paio di notti in campeggio in un'area autorizzata.






Parco nazionale di Wadi el Gemal


Uno dei più grandi wadi, il Parco Nazionale di Wadi el Gemal è situato accanto al Parco Nazionale di Ras Mohammad, lungo la costa del Mar Rosso, nel sud dell'Egitto. Sia l'acqua che la terra sono accessibili qui. Nonostante non sia la parte più grande del parco, la costa contiene circa 1.650 tipi diversi di coralli e pesci. L'area terrestre del parco è suddivisa in cinque isole. Si possono osservare diverse specie di uccelli che nidificano e si riproducono. I principali punti di riferimento culturali includono l'antica arte rupestre e le rovine romane e tolemaiche che si trovano a Wadi el Gemal. I visitatori possono esplorare il parco a piedi, a dorso di cammello, a bordo di un veicolo fuoristrada o organizzando un'escursione di un giorno in Egitto per fare snorkeling e immersioni nel Mar Rosso.



Parco Nazionale del Deserto Bianco


Il Parco Nazionale del Deserto Bianco, la seconda più grande depressione del deserto del Sahara in Egitto, si trova nell'Egitto centro-settentrionale. Farafra, Ain El Maqfi e Ain El Eadi sono le tre oasi del parco. Il Grande Mare di Sabbia e l'omonimo parco, le sabbie bianche e le formazioni rocciose, sono entrambe attrazioni ben note. Con i nostri tour safari nel deserto egiziano potrete visitare la Montagna di Cristallo, la struttura rocciosa principale, composta principalmente da cristalli e dotata di un foro al centro. In quest'area non tutto è bianco: ci sono anche molte sabbie e formazioni rocciose arancioni. La fauna selvatica autoctona del parco può


Protettorato di Santa Caterina


Il Protettorato di Santa Caterina (o Caterina) comprende luoghi sacri, siti storici e il Monte Caterina, la montagna più alta dell'Egitto. All'interno, ci sono due attrazioni principali che attirano molti turisti. La prima è il Monte Sinai, che nonostante non sia la montagna più alta del protettorato, ha un significato religioso. Molti pensano che questo sia il luogo del Monte Sinai, dove si dice che Mosè abbia ricevuto i Dieci Comandamenti nel Vecchio Testamento. Sulla vetta si trovano una moschea islamica attiva e un'ex chiesa ortodossa orientale. Questo tour è straordinario durante il Natale con i nostri tour natalizi in Egitto.



Area protetta di Wadi El Rayan


L'area protetta di Wadi El Rayan è rinomata per i suoi due laghi, le varie altezze e i canali di collegamento. L'unica cascata in Egitto si trova nel punto in cui il canale scarica l'acqua dal lago superiore a quello inferiore. Durante l'inverno, numerosi uccelli migrano attraverso questa regione e sono presenti mammiferi come le gazzelle cornute. I 12.000 abitanti della regione dipendono dalla terra, in particolare dalla ricchezza del suolo e dai pesci dei laghi, per il loro sostentamento. La presenza di antichi fossili di balena in queste aree ha fatto guadagnare loro un riconoscimento su scala mondiale.






Parco nazionale del Gebel Elba


Con il Monte Elba, le pianure e le pendici del Mar Rosso, Gebel Elba è il parco nazionale più grande e più ricco dell'Egitto. È il luogo in cui si trova il confine dell'Egitto con il Sudan. Grazie alle sue dimensioni, la regione ospita un'ampia varietà di ecosistemi, dalla costa alle mangrovie e agli altopiani montani. Il parco ospita anche un migliaio di specie animali e vegetali diverse. Grazie alla sua vicinanza al Mar Rosso, il clima di quest'area è molto umido e, di conseguenza, il Gebel Elba registra più precipitazioni di quanto si possa immaginare rispetto al resto dell'Egitto: circa 400 millimetri all'anno.



Vi piacerà sicuramente esplorare i parchi nazionali e le regioni protette ovunque andiate in Egitto. Un punto culminante del vostro tour pasquale in Egitto potrebbe essere quello di trascorrere del tempo in uno di questi parchi!

14 views0 comments

Comments


bottom of page